Ringraziamo gli amici della Bottega equosolidale Bastapoco di Caraglio per la donazione di 800 euro raccolta attraverso oltre mille biglietti della lotteria abbinata ai festeggiamenti per i suoi primi 10 anni di vita! Li ringraziamo anche per l’invito alla serata del 6 ottobre che ci ha permesso di far conoscere il progetto Meru Herbs e l’attività dell’associazione. La donazione sarà impiegata a sostegno dei costi della certificazione biologica per la Meru Herbs Kenya. Riportiamo di seguito il messaggio di Andrea Botta alla Bottega Bastapoco.

“Carissimi amici della Bottega, con grande piacere abbiamo ricevuto il Vostro invito a partecipare a Caraglio alla vostra festa del decimo anniversario. Purtroppo, date le distanze che ci separano, abbiamo partecipato solo col pensiero.

E con il ricordo del vostro inizio di dieci anni fa, quando io e Margaret abbiamo avuto la fortuna di essere presenti.  Congratulazioni per questi dieci anni di attività a sostegno di un ideale che condividiamo di un mercato equo e solidale.

A tutti coloro che in questi anni hanno condiviso in grande e in piccolo il vostro lavoro della bottega vogliamo assicurare che non e stato tempo perso ma anzi molto ben speso. Noi a Meru, assieme a tutti gli altri paesi produttori, cosiddetti del terzo mondo, dipendiamo da voi e dal vostro lavoro.

La nostra stessa esistenza, tutte le nostre vendite sono condizionate dalle vendite delle botteghe equo solidali.

Oltre a ringraziarvi per averci sostenuti e aiutati a crescere negli ultimi dieci anni, vi preghiamo e incoraggiamo di continuare su questa strada, non e’ tempo perso ma un fantastico lavoro di solidarietà.

Questo e il miglior modo per darci una mano. Vi ringraziamo anche che nella vostra festa del decennio avete raccolto per noi un fondo di sostegno per la Meru Herbs.  Un aiuto prezioso in questo nostro momento di difficoltà.

Con gli auguri più sentiti alla vostra bottega per altri 10 anni di successo, e con i più cordiali ringraziamenti per la vostra amicizia e sostegno rinnoviamo a tutti voi  l’invito a venirci a trovare e passare qualche giorno di esperienza all’equatore con noi.”

Andrea Botta